ARCOBALENO IN SICUREZZA – REGOLAMENTO 2.0

RIPARTIRE IN SICUREZZA 2020

Il nostro Centro in Sicurezza!

PREMESSA

Il rispetto delle Linee Guida elaborate a livello ministeriale e regionale, le analisi condotte in merito alle varie disposizioni previste per l’emergenza coronavirus e la prevenzione dei rischi, consentono di riavviare le attività del Centro Arcobaleno nel rispetto delle raccomandazioni di distanziamento sociale e igienico-comportamentali finalizzate a contrastare la diffusione del contagio da Covid-19. Sono state adottate numerose misure necessarie alla fruizione in sicurezza della struttura, sia da parte degli operatori che degli utenti associati e degli esterni, prestando particolare attenzione al distanziamento e alle norme comportamentali e al contact tracing. L’organizzazione delle attività nel Centro è il frutto di un lavoro sinergico tra diverse realtà del Terzo Settore e del non profit, che mettono in comune le diverse esperienze e competenze per un progetto d’intervento complessivo a favore delle famiglie.

Siamo certi che sarà apprezzato il rigore riservato dal Centro Arcobaleno nell’applicazione delle prescrizioni, che rappresentano una garanzia per tutti, in una fase di ripresa delle attività che vuole costituire anche un messaggio forte e positivo per il futuro.

PRESCRIZIONI

  • In tutta la struttura è stata predisposta per genitori, bambini e operatori una adeguata informazione su tutte le misure di prevenzione da adottare, con segnaletica specifica, realizzata anche con grafici personalizzati per il Centro, idonei ai minori.
  • L’androne prevede un percorso di accesso alla struttura e uno di uscita, segnato da appositi adesivi, per evitare il contatto tra le persone, in particolare tra genitori nelle fasi di accompagnamento e di prelievo dei bambini; in tutti i casi, viene richiesto l’obbligo della distanza interpersonale di almeno 1 metro.
  • Nella struttura possono accedere solo coloro che devono usufruire dei servizi del Centro; non è previsto l’accesso per gli accompagnatori.
  • Per i genitori dei nuovi iscritti della classe “coccinelle” è stata predisposta una zona specifica per il tempo necessario alla fase d’accoglienza.
  • Particolare attenzione viene dedicata al momento dell’uscita: i genitori o familiari preventivamente autorizzati al prelievo del bambino, dopo aver bussato alla porta, si posizionano in un’area di attesa predisposta nell’androne.
  • Gli orari di entrata e di uscita vengono quanto più possibile scaglionati in modo da evitare che le persone s’incontrino all’ingresso della struttura.
  • Operatori formati sono posizionati nella zona di accoglienza: tutti coloro che accedono nella struttura (adulti e bambini che fruiscono dei servizi, fornitori, persone che chiedono informazioni) vengono sottoposti alla misurazione della temperatura. In caso di T>37.5°C, il soggetto dovrà essere allontanato. In caso di febbre del genitore-accompagnatore, il minore non potrà accedere al servizio.
  • Nella zona di accoglienza e nella struttura è obbligatorio per tutti l’uso della mascherina (bambini al di sopra dei 6 anni d’età, operatori, genitori/accompagnatori…). Non è previsto l’uso della mascherina da 0 a 6 anni.
  • In vari punti del Centro, in particolare nella zona di ingresso, sono stati posizionati dispenser di soluzione idroalcolica. La struttura viene sanificata più volte al giorno con prodotti specifici, con particolare attenzione alle zone dei servizi igienici.
  • È possibile accedere agli spazi della segreteria solo una persona alla volta. Le richieste d’informazione e i contatti con la segreteria devono essere prenotati tramite apposita piattaforma predisposta sul sito (www.centroarcobaleno.it). Non è prevista l’attesa davanti la stanza della segreteria e nei corridoi della struttura, da cui sono state momentaneamente tolte le sedie.
  • Tutti i membri del nostro staff vengono dotati di DPI (dispositivi di protezione interpersonale), mascherine, guanti e visiere protettive in servizi specifici. Nel Centro è presente il “referente covid”.
  • Ogni membro dello staff al proprio arrivo viene sottoposto alla misurazione della temperatura e si cambia indumenti e calzature, in una stanza predisposta, indossando capi che verranno igienizzati tutti i giorni a fine giornata.
  • I bambini sono seguiti da operatrici/operatori formati, rispettando i parametri indicati nelle Linee Guida ministeriali e nelle ordinanze della Regione Campania.
  • Tutti i bambini partecipanti alle attività del Centro, al momento dell’arrivo devono cambiare le calzature, e nel caso utilizzare anche calzini antiscivolo, da lasciare a scuola.
  • Nella fase di accoglienza e più volte durante l’arco della permanenza nella struttura, i bambini vengono accompagnati a lavare le mani, anche al fine di favorire l’educazione sulle corrette azioni di lavaggio. Nel Centro è stato ulteriormente potenziato l’arredo dei servizi igienici per favorire l’azione di pulizia e disinfezione.
  • I giochi e le superfici vengono sanificate periodicamente durante l’arco della giornata e quotidianamente alla conclusione delle attività; è stato rimosso tutto ciò che non è lavabile. Ogni singolo gruppo di bambini ed educatori utilizza spazi prestabiliti e giochi dedicati, salvo disinfezione primo dello scambio.
  • Durante l’orario del pranzo è predisposto un distanziamento dei tavoli e delle sedie per garantire il rispetto delle distanze di sicurezza; saranno assicurati turni per consentire la rotazione nella fruizione del refettorio. Per la preparazione e somministrazione dei pasti vengono adottate le prescrizioni contenute nel Protocollo di sicurezza anti-diffusione SARS-CoV-2 (settore ristorazione) della Regione Campania.
  • Al fine di garantire il corretto smaltimento dei DPI e per il programma Arcobaleno Green sulla riduzione dell’impatto ambientale, sono stati predisposti specifici contenitori per la raccolta dei rifiuti.
  • Il rispetto delle distanze è favorito dall’ampiezza degli ambienti di cui è dotata la struttura, con larghi spazi esterni, stanze spaziose e costantemente arieggiate.
  • Per le attività ludiche e anche durante l’ora del riposo, si riesce a garantire il distanziamento tra le postazioni, essendo state riconvertite diverse zone della struttura.
  • Per una buona riuscita delle attività, è fondamentale ci sia un pieno accordo tra gli operatori e i genitori coinvolti per il rispetto delle regole di gestione dei servizi, finalizzate al contrasto della diffusione del virus.

In particolare si è tenuto conto di:

  • Ordinanza n. 55 del 5/6/2020 PGR Campania – Allegato sub C – Protocollo di sicurezza anti-diffusione SARS-CoV-2.
  • Linee guida per la gestione in sicurezza di opportunità organizzate di socialità e gioco per bambini ed adolescenti nella fase 2
    dell’emergenza COVID-191, previste dall’Allegato 8 al DPCM 17/5/2020, punto 3.
  • Unità di Crisi della Regione Campania giusto DPGR n. 51/2020 – Allegato 3: Protocollo di sicurezza anti-diffusione Sars-Cov2 –
    Settore della ristorazione e bar.
  • Ministero dell’Istruzione. “Documento di indirizzo e orientamento per la ripresa delle attività in presenza dei servizi educativi e
    delle scuole dell’infanzia” adottato con decreto n. 80 del 3/8/2020.
  • Protocollo d’intesa per garantire la ripresa delle attività in presenza dei servizi educativi e delle scuole dell’Infanzia, nel rispetto
    delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione del Covid-19 sottoscritto tra Ministero dell’Istruzione, Confcooperative,
    OO.SS., Enti e soggetti con specifiche competenze nel sistema integrato 0-6 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *